segnaposto
Illich

 

Ivan Illich (Vienna 1926 – Brema 2002) è stato uno scrittore, filosofo, pedagogista e teologo austriaco. Viene spesso ricordato come libero pensatore, capace di uscire da qualsiasi schema preconcetto. Il suo essenziale interesse fu rivolto all'analisi critica delle forme istituzionali in cui si esprime la società contemporanea, nei più diversi settori (dalla scuola, all'economia, alla medicina), ispirandosi a criteri di umanizzazione e convivialità, derivati anche dalla fede cristiana.
Studiò all'Università di Firenze, ma anche teologia e filosofia alla Pontificia Università Gregoriana e storia medievale a Salisburgo. Prestò servizio come assistente parrocchiale a New York. Nel 1956, fu nominato vice-rettore dell'Università Cattolica di Porto Rico, e nel 1961 fondò il Centro Intercultural de Documentación (CIDOC) a Cuernavaca in Messico, un centro di ricerca che realizzava corsi per i missionari del Nord America. Essendo entrato in conflitto con il Vaticano, dopo diversi anni di attività il CIDOC venne chiuso. Nel 1968 il Santo Uffizio gli intenta un procedimento, da cui esce prosciolto; Illich in seguito decide rinunciare a titoli, benefici e servizi ecclesiastici, anche se non chiede, e non chiederà mai, la riduzione allo stato laicale.
Ivan Illich compì molti viaggi, dividendo il proprio tempo tra gli Stati Uniti, il Messico e la Germania. Ebbe una nomina di visiting professor di Filosofia, Scienza, Tecnologia e Società presso la Penn State, e insegnò pure all'Università di Brema.
Tra le sue opere: Metamorfosi del clero, Vicenza, La Locusta, 1968; Descolarizzare la società, Milano, Mondadori, 1973; La convivialità, Milano, Mondadori, 1974; Nemesi medica, Milano, Mondadori, 1977; Pervertimento del cristianesimo, Macerata, Quodlibet, 2008.

 

Ivan Illich: Il messaggio della capanna di Gandhi
Ivan Illich: Lo sviluppo ovvero la corruzione dell'armonia in valore
Ivan Illich: Hommage à Jacques Ellul
Ivan Illich: La perdita del mondo e della carne
Ivan Illich: La ricostruzione conviviale

Franco La Cecla: Ivan llich e i pericoli della modernità
Erich Fromm: Prefazione al libro di I. Illich, Rovesciare le istituzioni

archivio futuro