segnaposto
Krishnamurti

Simone Weil (Parigi, 1909 – Ashford, 1943) è stata una filosofa e mistica francese. Nata a Parigi, allieva del filosofo Alain, fu insegnante di liceo e militante sindacale e politica in ambito libertario. Cercherà sempre di esplicitare il suo pensiero soprattutto mediante la pratica di vita, anziché con opere scritte: lavorò come operaia di fabbrica e come lavoratrice agricola; lottò anche come miliziana nella guerra di Spagna, nelle file della colonna Durruti; fu poi esule in America, infine a Londra, impegnata nella resistenza. Stringerà amicizia con Boris Souveraine, Joe Bousquet e Gustave Thibon. Affetta da tubercolosi, morì nel sanatorio di Ashford, in Inghilterra, nel 1943.
Tra le sue opere: Lettera a un religioso, Milano, Adelphi, 1999; L’attesa di Dio, Milano, Rusconi, 1996; Incontri libertari, Milano, Eleuthera, 2001; Quaderni, IV vol., Milano, Adelphi, 1991-1993.

 

 

Simone Weil: Il poema della forza
Simone Weil: Riflessioni sulla guerra
Simone Weil: Appunti sulla soppressione dei partiti politici
Simone Weil: Il Cristianesimo e la vita nei campi
Simone Weil: Ultime pagine
Pier Cesare Bori: "Ogni religione è l'unica vera". L'universalismo religioso di Simone Weil
P. Bussini e C. Marchii: Simone Weil educatrice
Monica Giorgi: Sfumature anarchiche in Simone Weil
Vito Mancuso: La fede libera di Simone Weil
Marco Vannini: L’universalismo mistico di Simone Weil

archivio futuro